domenica 16 dicembre 2018
 
 
.
PREMIO CENTRO 2011, “Anacronismo"

anacr.jpgPREMIO CENTRO 2011, “Anacronismo"
RONCIGLIONE OSPITA LA TERZA MOSTRA
DELLA RASSEGNA D’ARTE Dall’11 al 18 giugno
“Anacronismo” nel Palazzo delle Maestranze.

Inaugurata sabato 11 giugno alle ore 18, al Palazzo delle Maestranze di Ronciglione (VT), “Anacronismo”, la terza mostra dell’Esposizione Nazionale delle Arti Contemporanee e del collegato Premio Centro, seconda edizione. Si tratta della terza tappa tematica del ciclo espositivo che affronta il tema “La città e l'umano” e sarà aperta tutti i giorni fino al 18 giugno, resa possibile dalla splendida accoglienza della direzione del palazzo di Via Roma ed anche dal contributo fattivo del Comune di Ronciglione con il sindaco Massimo Sangiorgi e l’assessore alla Cultura ed al Turismo Giuseppe Durante. “Anacronismo” propone una selezione di artisti di importanza nazionale, invitati dal direttore artistico della manifestazione Paolo Berti. Alla presenza di un fondatore storico dell'Anacronismo quale Stefano Di Stasio, saranno esposte, a cura di Alessandro Vettori, le opere di Giorgio Dante, Tommaso Didimo e Roberto Ferri.

La mostra resterà aperta tutti i giorni a ingresso libero con orario 10.30 -13.00 e 17.00 - 20.00.

Continua l'itinerario attraverso la Tuscia viterbese di questa kermesse artistica che ha già riscontrato migliaia di visitatori nei precedenti eventi di Bomarzo e Soriano nel Cimino e che con questa edizione si è attestata a pieno titolo tra le più importanti manifestazioni artistiche della Provincia di Viterbo e del territorio nazionale. Si riunirà inoltre il Comitato Scientifico dell'Esposizione, composto dal giornalista Franco Bevilacqua, dal regista Enzo G. Castellari, dai pittori Tommaso Cascella, Enrico Manera, Max Volpe e dalla critica d'arte Lella Vairo, mentre purtroppo sarà ancora assente il presidente del Comitato, il regista neorealista Citto Maselli, per il protrarsi di un'indisposizione.

Durante la sera dell'inaugurazione, ospiti graditi con contributi artistici e critici saranno la cantante lirica Monica De Propris e il critico d'arte che da sempre segue la corrente anacronistica, professor Roberto Maria Siena. Vi sarà anche un ulteriore contributo dell'artista Ilaria Bragalone. Ma come tutti gli appuntamenti di questa rassegna d'arte, saranno gli eventi collaterali a delineare le valenze culturali, sociologiche ed artistiche che contraddistinguono come unica ed originale l'Esposizione Nazionale delle Arti Contemporanee e il Premio Centro. Infatti l'ultimo giorno di mostra, sabato 18 giugno, sarà contrassegnato da due particolarissimi eventi-testimonianza.

Il gruppo Kola San Jon, artisti provenienti dal Portogallo, ma originari delle Isole Capo Verde, guidati da Federico Evangelista, sarà presente a Ronciglione per un incontro tra culture. Presso la Sala del Consiglio Comunale alle ore 10.30 verrà proiettato il documentario “Ihla da Cova da Moura” di Rui Simões, la vita nel quartiere dove nasce il “kola San Jon”, a seguire il convegno “ Kola San Jon - una realtà tra due civiltà”. Nel pomeriggio alle ore 17.00 si terrà uno spettacolo di musica, danza e folklore itinerante. Storia, tradizioni e culture saranno un momento suggestivo che chiuderà questa terza mostra ed avvierà l'Esposizione Nazionale delle Arti Contemporanee verso la cerimonia di chiusura, prevista per il 23 luglio nei giardini di Palazzo Farnese di Caprarola.

 
< Prec.   Pros. >
.

Libri

Ferretti
Ferretti
/ANNO / 2009
AUTORE / Gabriele Lucci
Electa
Leggi tutto...
 















© 2008 Il Faro Verde
www.massimovolponi.it