mercoledý 19 dicembre 2018
 
 
.
IN CAPO AL MONDO
IN CAPO AL MONDO
I^ Edizione - Ravenna
L’opera d’arte è un tentativo verso l’unico;
s’afferma come un tutto, come un assoluto; e, nello stesso tempo,
fa parte di un sistema di relazioni complesse.
È il risultato di un’attività indipendente; traduce un sogno alto e libero; ma in esso si vedono anche convergere le energie della civiltà.
(Focillon, H., Vita delle forme seguito da Elogio della mano, Piccola Biblioteca Einaudi 2007)
Il nome del Contest, In capo al mondo, è tratto dal primo lungometraggio del regista Tinto Brass. Il film si configura come un apologo del disagio giovanile e delle difficoltà del protagonista, il  giovane Bonifacio, ribelle senza speranza, di integrarsi in una società che non gli appartiene. Le sue
idee, lontane dall’immaginario collettivo, sfiorano fantasie prossime all’anarchia. Al momento della
sua uscita, l’insofferenza di Bonifacio, contraria al pensiero vigente, venne rifiutata dalle istituzioni.
A Tinto Brass venne chiesto di rigirare la pellicola, ma il regista si limitò a cambiarle il nome in Chi
lavora è perduto.
Oggi, noi del collettivo Dimensioni Variabili, scegliamo questo titolo perché ci sentiamo vicini a
Bonifacio e al suo disagio. Molti anni sono passati dal 1963, anno di uscita del lungometraggio, ma
la nostra insofferenza davanti alle restrizione e alle dinamiche sociali è la stessa.
Ogni impulso di creatività è ostacolato e l’artista, personaggio troppo spesso scomodo, con
difficoltà trova i suoi spazi. L’arte rompe gli schemi imposti e diventa la nostra più importante
forma di denuncia e di ribellione.
Scendiamo dunque per la strada, armiamoci di matite, pennelli e fantasia. Facciamo sentire la nostra
voce non con il suono ma, intersecandola in un gioco sinestetico, con l’immagine. Incontriamo le
persone reali, quelle di tutti giorni, quelle della spesa, quelle del giornale ogni mattina, quelle del
pane ancora caldo, e ricordiamo loro che l’arte non è sempre una cosa di nicchia e che tutti, loro
compresi, possono fruirne.
Rendiamole partecipi del nostro processo creativo, senza porre loro alcun tipo di filtro, e mostriamo
la magia della creatività.
Tutti siamo chiamati a partecipare perché tutti abbiamo qualcosa da dire e soprattutto perché tutti
sentiamo il bisogno di dirla.
Poniamoci in capo al mondo e chiediamoci perché siamo arrivati fin lì con la nostra fantasia.
Chiediamoci perché abbiamo bisogno di vedere le cose da una prospettiva diversa o semplicemente
proviamo a farlo. Usciamo dalla certezza geografica quotidiana e vaghiamo nei nostri pensieri,
provando a fare delle nostre idee la cosa più importante.
L’arte sta bussando alla tua porta. Ora sta a te decidere se ignorarla, se guardarla dal buco della
serratura o se aprire per dare vita a qualcosa di unico.
REGOLAMENTO

Art. 1 – FINALITÀ
Il contest, finalizzato alla promozione dell’arte contemporanea in Italia, prevede la realizzazione di
una o più opere, con tema e formato stabilito, e l’assegnazione finale di un premio della Giuria con
conseguente mostra personale. La mostra di tutte le opere si svolgerà presso la sala espositiva di
Palazzo Rasponi (ex Tribunale), in via Massimo D’Azeglio 2, Ravenna.

Art. 2 – PARTECIPAZIONE
Il Premio è aperto ad artisti (maggiorenni e minorenni) professionisti, emergenti, autodidatti e a
studenti di qualsiasi nazionalità (residenti e non-residenti in Italia) che operano sul territorio
nazionale o estero. La partecipazione è gratuita, e non ci sono limiti di età per chi si candida né di
qualifica o curriculum. Il premio incoraggia la partecipazione di artisti di ogni livello.
Gli artisti che non hanno compiuto il diciottesimo anno di età saranno accettati solo se
accompagnati da un genitore o tutore al momento dell’iscrizione. Le iscrizioni sono nominative; per
i minorenni saranno valide solo in presenza di uno dei genitori o tutore legale.

Art. 3 – PREISCRIZIONI
La preiscrizione è gratuita e facoltativa, ma garantisce la partecipazione; essa va comunque ultimata
la mattina della manifestazione. Le domande di ammissioni devono essere inviate a
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo , fornendo i propri dati anagrafici. Il foglio di iscrizione sarà scaricabile
dal sito o allegato ai depliant pubblicitari.
Il termine ultimo per preiscriversi on-line è fissato per le ore 18.00 del giorno VENERDI’ 30 settembre 2011.
Sarà possibile iscriversi direttamente anche il giorno stesso del Contest dalle ore 12.00 fino alle ore
14.00 e non oltre; in questo caso gli Organizzatori non garantiscono la partecipazione in relazione al
numero dei preiscritti. NON È PREVISTA NESSUNA QUOTA DI PARTECIPAZIONE.
Al momento dell’iscrizione, ad ogni partecipante sarà assegnato un codice numerico (ID) di
riferimento per garantire l’imparzialità del giudizio.

Art. 4 – MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE E SVOLGIMENTO
Il Contest artistico “In capo al mondo” è un concorso aperto a tutte le tecniche esecutive. L’artista
deve premunirsi di tutti gli strumenti necessari alla produzione delle opere e presentarsi ai tavoli
dell’Organizzazione con un documento di identità valido ed effettuare il completamento dell’iscrizione.
Al momento dell’iscrizione i minorenni dovranno essere accompagnati da almeno un genitore – o
tutore – che si assume la completa responsabilità dell’operato del minore iscritto. Le operazioni di
iscrizione saranno effettuate dalle ore 12.00 fino alle ore 14.00.
La prima fase del Contest inizierà alle ore 15.00 del giorno 1 ottobre 2011, e verrà dato un tempo
massimo di due ore.
Gli artisti potranno usare qualunque tecnica (olio, acrilico, vernice industriale, inchiostro, vinile,
acquerello, grafite, pastello, illustrazione, frottage, ecc), utilizzando il proprio materiale .
L’Organizzazione metterà a disposizione i supporti su cui lavorare: 3 cartoncini formato A4 per
ciascun artista nella prima fase e 1 tela formato A3 (circa) per ciascun artista nella seconda fase.Il partecipante è libero di scegliere il luogo ritenuto più idoneo per poter lavorare che dovrà comunicare agli organizzatori, al fine di eventuali controlli e documentazioni.  Il concorrente non è obbligato, nella prima fase, a consegnare i 3 supporti forniti, ma è fondamentale la consegna di almeno un’opera per accedere alla fase successiva.
Solo i 5 selezionati della prima fase potranno accedere alla seconda fase che si svolgerà nel corso
della stessa giornata, a partire dalle 18:00. Il tempo massimo stabilito per la consegna è di tre ore.
Il tema col quale cimentarsi “In capo al mondo” vale per tutti i partecipanti. Non sarà ammessa la
consegna di nessun opera oltre l’orario stabilito. Gli orari potranno subire variazioni.

Art. 5– GIURIA E PREMI
Lo scopo del Contest è premiare il concorrente che avrà sviluppato nel modo migliore il tema
assegnato. La qualità, la ricerca, l’innovazione, la contemporaneità e l’attinenza al tema saranno i
criteri fondamentali per la selezione. Al vincitore sarà data la possibilità di realizzare una mostra
personale della durata di due settimane presso la sala espositiva di Palazzo Rasponi in via Massimo
D’Azeglio 2. L’opera vincitrice, e tutte le altre opere partecipanti, non saranno restituite e verranno
esposte in una sala attigua a quella sopra citata, in concomitanza con la precedente.
Tutte le opere saranno pubblicate sul sito www.dimensionivariabili.it.
Potrebbero essere previsti anche premi speciali a discrezione della giuria.
La giuria incaricata di designare i vincitori del Contest sarà composta da 6 persone: Raniero
Bittante (Docente all’Accedemia di Belle Arti di Ravenna); Patrizia Cauteruccio (Conservatore e
Storico dell’arte); Flavio Montelli (in arte Fluws, fumettista); Lucia Calfapietra (illustratrice);
Mirko Dadich (pittore). In caso di impossibilità da parte di uno o più giurati, saranno nominati dei
sostituti. Le decisioni della giuria sono insindacabili.

Art. 6 - RESPONSABILITÀ
Ciascun partecipante si assume la responsabilità circa il contenuto delle opere presentate.
L’Organizzazione farà sottoscrivere una dichiarazione che la esoneri da ogni responsabilità a tale
riguardo.
L’Organizzazione declina ogni responsabilità per il comportamento individuale e collettivo dei
partecipanti la manifestazione, nonché per gli atti compiuti dai medesimi per lo svolgimento del
singolo tema. Ogni partecipante risponde in solido per ogni azione che dovesse risultare contraria a
norme, regolamenti e prescrizioni del Comune di Ravenna, ancorché effettuata nel contesto della
manifestazione. I partecipanti sono altresì tenuti ad un comportamento prudente e responsabile
senza recare danno alla vita cittadina. L’Organizzazione si riserva di annullare o rimandare il
Contest in caso di cause di forza maggiore.

Art.7– ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO
La partecipazione al Contest “In capo al mondo” implica, di fatto, la lettura e l’accettazione di tutti
gli articoli del presente regolamento. Eventuali omissioni o inesattezze dei dati nella scheda di
iscrizione, potranno portare all’annullamento della partecipazione alla manifestazione.


MODULO DI ISCRIZIONE alla I edizione del Contest di Pittura “In capo al Mondo”
(da compilare, firmare e consegnare agli Organizzatori la mattina stessa del Contest o tramite
mail a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo )
1.    Partecipo al Contest di pittura “In capo al Mondo” I Edizione 2011:

Nome e cognome (o nome d’arte)*

Indirizzo*

Luogo/data di nascita (città, provincia, anno)*

Luogo di lavoro (città, provincia)*

E-mail e sito web

Numero telefonico/cell*

ID Partecipante (assegnato dall’organizzazione)
 
< Prec.   Pros. >
.

Libri

Otto vele all'orizzonte
Otto vele all'orizzonte
Laura Margherita Volante
MEF - Maremmi Editori Firenze - dal 1958






Leggi tutto...
 















© 2008 Il Faro Verde
www.massimovolponi.it