lunedý 18 marzo 2019
 
 
.
Barney

senza-titolo-24.jpgMatthew Barney


Matthew Barney, figlio di Robert e Marsha Gibney, nasce a San Francisco, in California, il 25 marzo del 1967. Nel 1973 nasce la sorella Tracy, dopodiché la famiglia si trasferisce a Boise in Idaho per esigenze lavorative del padre. Dopo pochi anni (1979) dal trasferimento nello stato dell’Idaho, la madre lascerà la famiglia, divorziando da Robert Barney, per trasferirsi a New York. Matthew e la sorella rimangono col padre che si occupa della mensa dell’Università Statale di Boise, ma rimangono in contatto con la madre, artista concettuale, trascorrendo le estati con lei a New York. Boise è una città molto particolare. La comunità anglofona è in netta minoranza rispetto a quella basca o irlandese (tant’è vero che in un certo qual modo la famiglia Barney si riallaccia alle proprie radici in quanto discendenti di emigranti irlandesi). La comunità della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (i Mormoni per intenderci) è ben radicata determinando e scandendo la cultura della capitale dell’Idaho. Nelle opere di Barney, infatti, sia il legame con la terra degli Gnomi, sia la contaminazione con i credenti del libro di Mormon, influiranno grandiosamente con il ciclo dei Cremaster. Il Barney adolescente è molto distante da quello che sarà dopo. La creatività è latente nel corpo di un brillante capitano della squadra di footbal, nel ruolo di quarterback, della sua scuola (si allenerà e giocherà tutte le due partite nel Bronco Stadium di Boise che è sfondo del Cremaster 1) ed eccelle anche in tutte le discipline atletiche. Più che ad un artista, osservando il giovane Barney si pensa direttamente alla sua figurina da campione di footbal. Si diplomerà nel 1985 nella Capital High School di Boise.
Un fotomodello con ambizioni chirurgiche nel campus di Yale [Si susseguono eventi a cui prende parte in ogni dove nel globo: da Oslo a Tokio, da San Francisco a Roma.

 
< Prec.   Pros. >
.

Libri

Arturo della penombra

Arturo della penombra
Iride Carucci

Leggi tutto...
 















© 2008 Il Faro Verde
www.massimovolponi.it