venerdý 14 dicembre 2018
 
 
.
Vicende di gente comune del Medioevo
cust3.jpgMassimo Volponi e il teatro: “Vicende di gente comune del Medioevo”.
Le opere di Massimo Volponi della Collezione Custodi della Terra, divengono scenografia di narrazione di "vicende di gente comune del Medioevo", tra favola e rigore storico; la sua proposta è una lettura contemporanea dell’ambiente rurale resa dalla scelta dei materiali in una efficace sintesi di contenuti.
Volponi forma le sue opere con la pittura sottile, impalpabile, dei suoi sentimenti e pensieri,ispirandosi al principio del valore interiore forgiato con la memoria delle tradizione; l’artista si pone all’ascolto dell’origine della materia e gli oggetti naturali si staccano dal loro “ordine” per rimaterializzarsi in visioni inaspettate. L’arte, nelle mani di Volponi, diventa un mezzo per riscoprire il senso arcaico del mondo in cui viviamo e da cui proveniamo. (www.massimovolponi.it).

Le opere, "scenografia" per la performance teatrale di Lella Vairo a cura del Teatro Tascabile di Alessandria, saranno esposte domenica 21 aprile durante la passeggiata culturale, “Camminar teatrando: scene di Medioevo”, organizzata dall'Associazione Hastarte, nell'ambito della 5° Settimana del Romanico Astigiano, promossa dall'Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l’Astigiano, Progetto Transromanica e Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Torino, Asti, Cuneo, Biella e Vercelli.
Le pievi romaniche di Santa Maria di Cornareto, di San Michele Arcangelo e i Frutteti della Abbazia di Vezzolano, diverranno luoghi teatrali "en plein air".
Per maggiori dettagli, informazioni e aggiornamenti visitare hastarte.wordpress.com, www.collettivovv.org., www.teatrotascabilealessandria.it.
 
< Prec.   Pros. >
.

Libri

Bomarzo
Bomarzo
il Sacro Bosco /ANNO / 2009
AUTORE / AA.VV. Electa
Leggi tutto...
 















© 2008 Il Faro Verde
www.massimovolponi.it