lunedý 10 dicembre 2018
 
 
.
Biennale Giovani 2013
biem.jpgBjcem, Regione Marche, Comune di Ancona e Fondo Mole Vanvitelliana
presentano: Mediterranea 16
Errors Allowed: una settimana dopo Venezia, sbarca in Italia, ad Ancona la rinnovata Biennale itinerante dei giovani del Mediterraneo
Errors Allowed | Gli errori sono ammessi: un'indagine sulla produzione culturale emergente nel Mediterraneo
Ancona, dal 6 giugno al 7 luglio 2013, nel cuore dell’Adriatico in una terra di crocevia tra est e ovest, la Mole Vanvitelliana schiude arti e tendenze raccolti da tutti i territori del Mediterraneo

In occasione della sedicesima edizione della Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo ribattezzata Mediterranea 16, la rete internazionale Bjcem, che promuove l'evento nato nel 1985, ha invitato otto curatori con diverse esperienze e radici culturali - Charlotte Bank, Alessandro Castiglioni, Nadira Laggoune, Delphine Leccas, Slobodne Veze/Loose Associations (Natasa Bodrozic, Ivana Mestrov), Marco Trulli e Claudio Zecchi - a confrontarsi sul delicato rapporto tra la dimensione internazionale dell'evento e le radicalità e specificità dei territori che ne animano la sua rete.
In un contesto attuale in cui l'unico comune denominatore del Mediterraneo sembra essere una specifica complessità sociale, economica e politica che colpisce in maniera diversa ed in molti casi drammatica quasi tutti i paesi che vi si affacciano, Bjcem ed i curatori ospiti tentano di avviare un percorso di ascolto e attenzione che parta dai territori, dalle scene locali, anche remote, per far emergere le differenze, i bisogni e le spinte che da questi provengono. Senza cercare in alcun modo di renderle organiche tra di loro o da queste di trarre conclusioni semplicistiche. Portarle in superficie, lasciarle osservare e farle sedimentare per produrre nuova conoscenza e consapevolezza.

Con Errors Allowed | Gli errori sono ammessi, i curatori analizzano il senso e le relazioni che la pratica artistica attuale intrattiene con i contesti socio-culturali ed economici in cui sono inseriti. Errors Allowed promuove una riflessione critica ai regimi tradizionali dell'informazione e della conoscenza più in generale, mettendo in questione i sistemi su cui questa si è costruita ed istituzionalizzata, cercando al contempo di intercettare ed indagare quei fenomeni, a volte collettivi, spesso individuali, di auto-apprendimento e formazione informale che oggi caratterizzano le forme più originali e significative di produzione del pensiero, non puramente artistico ma evidentemente culturale, sociale e politico.

I curatori hanno ideato un'articolazione dei contenuti e degli artisti invitati a partecipare alla Biennale creando undici capitoli che abbracciano temi esistenziali e correnti culturali: Vanishing Utopias, End of Modernism, Sometimes making something leads to nothing, Library, Tiers Paysage, Panorama, Semantic of Emotions, Crisis of Representation, Schizopolis, Actions, Memory of the Present.
Ai capitoli tematici corrisponderanno altrettante sezioni espositive ed ad esse si aggiunge una sezione dedicata al Design ed alla comunicazione visiva sarà ospitata presso il Centro Sperimentale di Design Poliarte.

Uno speciale omaggio alla città di Ancona curato da Manuela Valentini per Visioni Future comprende i lavori di sei giovani artisti italiani.

Al programma dell'evento (che avrà il suo culmine nel primo weekend di apertura, dal 6 al 9 giugno) partecipano quindi oltre 200 artisti selezionati grazie al bando internazionale promosso da Bjcem in collaborazione con le istituzioni associate provenienti dall'Europa, dal Medio Oriente e dal Nord Africa.

Sede principale di Mediterranea 16 sarà la splendida Mole Vanvitelliana, antico Lazzaretto della città, che domina uno dei più antichi porti del Mediterraneo di cui quest'anno si celebra il 2400mo anno di fondazione. Una ricorrenza di grande importanza per la Città di Ancona che ha scelto Mediterranea16 come evento centrale di un ricco programma rivolto non solo a celebrare un ricco passato ma a proiettare il luogo ed i suoi abitanti verso un futuro di rinascita e rigenerazione.

----
Bjcem è un network internazionale, fondato a Sarajevo nel 2001 e con sede a Bruxelles, che conta oltre 60 partner da tutti i paesi del Mediterraneo, tra questi figurano enti pubblici, istituzioni culturali ed organizzazioni indipendenti che insieme lavorano per la promozione del dialogo interculturale attraverso il sostegno alla creazione artistica delle nuove generazioni.
L'organizzazione tra le sue attività principali promuove ogni due anni una biennale itinerante. Nata nel 1985, la Biennale si svolge ogni due anni in una città diversa del Mediterraneo concentrandosi su giovani artisti e creatori.

Mediterranea 16 – Biennale Giovani Artisti è un evento promosso da BJCEM, in collaborazione con Regione Marche, Comune di Ancona e Fondo Mole Vanvitelliana. Con il sostegno di Camera di Commercio di Ancona. Partner locali: Acusmatiq Festival, Arci Ancona, Camst, Centro sperimentale di arte Poliarte, Museo Tattile Statale Omero, Teatro Stabile delle Marche.

Cosa: Mediterranea 16, Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo
Quando: dal 6 giugno al 7 luglio 2013
Dove: Ancona, Mole Vanvitelliana (Banchina Giovanni da Chio 28, 60121 Ancona) Ingresso gratuito
Inaugurazione e sezione performativa: 6-9 giugno 2013
 
< Prec.   Pros. >
.

Libri

La Promessa
La Promessa
Una storia di fede e d’amore di fine ’700
di Giorgia Coppari








Leggi tutto...
 















© 2008 Il Faro Verde
www.massimovolponi.it