venerdý 14 dicembre 2018
 
 
.
Dove sono andati tutti i fiori?
fiori21.jpg
Dove sono andati tutti i fiori?
Cento anni fa, il 24 maggio 1915, l’Italia entrò in guerra. Non fu solamente un evento
storico e bellico, ma un momento di cambiamento sociale, culturale ed economico; un
evento epocale che ha cambiato la vita di tutti gli italiani e del mondo.
Nell’ambito della rassegna culturale “CASTELBELLINO ARTE 2015 XXV EDIZIONE” il
Comune di Castelbellino inaugura sabato 25 luglio alle ore 19,00 presso l’Enoteca-
Cantina di Villa Coppetti, via Marconi, nel centro storico, la mostra collettiva itinerante di
arte contemporanea “Dove sono andati tutti i fiori?” curata dall’Associazione Culturale
Collettivo VV.
La mostra d’arte contemporanea propone l’evento storico come indagine sugli aspetti che
hanno creato un vero e proprio clima bellico fra tutta la popolazione italiana, dalla
limitazione della libertà di pensiero al cambiamento del ruolo sociale della donna, al
condizionamento dei bambini, attraverso nuovi programmi scolastici con temi legati al
conflitto e proposte commerciali di giochi che imitavano mortai, cannoni e fucili. La
collettivizzazione dell'idea della guerra e la partecipazione di un'intera Nazione al conflitto,
a completamento di quel progetto che era l’Unità Italiana, attraverso la «liberazione» di
Trento e Trieste, venne dunque attuata in diverse forme.
Gli artisti selezionati Paolo Berti, Silvia Bibbo, Catia Briganti, Maria Elena Danelli, Iris
Devasini, Anna Iskra Donati, Ilaria Franza, Mela Luque, Gianni Manfrotto, Erica
Mauri, Piergiorgio Panelli, Andrea Pollastro, Elisabetta Raviola, Lorena Robino,
Gabriella Siciliano, Massimo Volponi hanno affrontato il compito di esprimersi
attraverso pittura, scultura, installazione, fotografia, video nel tentativo di rendere
memoria alla nostra storia, dal ricordo dei caduti dell’assurda guerra alla sconfitta
dell’impero asburgico, attraverso molteplici chiavi di lettura di questa guerra di massa.

Seguirà alle ore 21.45 il concerto del Duo Violino-Chitarra, Serena Cavalletti e Marco
Monina con musiche di Paganini, Spohr, Piazzolla.

Inoltre sarà possibile visitare il MuDiRC (Museo Didattico Risorgimento Contemporaneo)
la collezione permanente di arte contemporanea dedicata agli eroi
del risorgimento reinterpretati da giovani artisti italiani tra cui:
Mirko Dadich, Massimo Volponi, Gabriella Siciliano, Lella Vairo, Alessandro Passerini
Claudio Starnone, Vladimiro Lilla, Sacco Yari, Marco Manzoni, Alessandra Buschi, Gabriele Falcioni
Paolo Berti, Todoverto Carmelo, Andrea Amaducci, Antonio DeBlasi

e la mostra d'arte dedicata a Paolo Gubinelli 

Aperitivo in collaborazione con la Pro Loco di Castelbellino.
La mostra resterà aperta dal 25 luglio al 9 agosto 2015 nei giorni di giovedì, venerdì,
sabato, domenica dalle 17.30 alle 19.30 ed in occasione degli eventi culturali previsti
all'interno della Rassegna nel Centro Storico.
Per maggiori dettagli e informazioni :
www.comune.castelbellino.an.it ,
www.collettivovv.org,
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo .
 
< Prec.   Pros. >
.

Libri

Otto vele all'orizzonte
Otto vele all'orizzonte
Laura Margherita Volante
MEF - Maremmi Editori Firenze - dal 1958






Leggi tutto...
 















© 2008 Il Faro Verde
www.massimovolponi.it