giovedì 19 settembre 2019
 
 
.
“l’Intervista a Walter Paoletti”

“l’Intervista a  Walter Paoletti”   a  cura  di   Loredana  Cinti

paolett.jpg1. Vive l’Arte come “Professione” o come “Passione” ?
Per me non è una Professione se intesa come fonte di reddito….E non  è una Passione se intesa come semplice appagamento spirituale…
Potrebbe essere una Passione professionale!?

2. Da dove proviene la sua ricerca ed in quale direzione si sta rivolgendo ?
La mia ricerca proviene in gran parte dallo studio del paesaggio marchigiano, inteso non come veduta ma come intensità di geometrie, forme, colori, segni, simboli, richiami….
Fino alla sua scomposizione o ricomposizione che ne annulla  la riconoscibilità. Una forma di astrazione concreta.
 Attualmente sto sviluppando anche delle strutture  a tutto tondo…forse sculture!?

3. Nella sua vita, è l’Arte l’espressione più giusta per comunicare ? … E attraverso questo modo di esprimersi, è riuscito/a a dare delle risposte alle problematiche della vita ?
Che l’Arte ( con la A maiuscola) abbia anche questa funzione ne sono convinto…. Che io vi sia riuscito….mi sembra tutt ’altra cosa!  Veramente non saprei rispondere!

4. Ritiene che tra le sue opere ce ne sia una in particolare, più significativa ?
No! La più significativa per me è sempre l’ultima, cioè quello che sto facendo! Vivo nel realizzare idee….e queste perdono di “significato” subito dopo aver ricevuto una forma!

5. C’è un’opera d’arte, non sua, che ha rappresentato per lei un importante riferimento ?
Sì! O meglio, il mondo (paesaggi e nature morte) di Giorgio Morandi!

6. Considera l’Arte fine a se stessa, o crede che possa anche avere una funzione sociale,  quindi  un linguaggio ed  un mezzo per poter cambiare  la realtà  delle cose?
Se guardo indietro e rivedo gli artisti e i movimenti cui hanno partecipato…. Dico di sì!
Per l’oggi “spero” di sì!

7. Che cosa ne pensa dell’Arte Contemporanea ?
L’arte non può essere che contemporanea, cioè espressione del proprio tempo. Lo è stata nei secoli, perché non dovrebbe esserlo oggi! Mantengo un’opinione alta dell’Arte.

8.  Può parlarci del suo Studio d’Arte ?
 Sono un autodidatta innamorato dell‘Arte!  E come tale mi sono dovuto aggrappare da subito (son passati 40 anni!) ad un grande maestro, Giorgio Morandi che ho studiato in maniere approfondita da solo. Grazie a lui sono risalito sia ai grandi del passato che ai movimenti delle avanguardie del 900, in particolare gli astrattisti italiani Burri ed Afro che  ritengo siano nati anche grazie alle sue ricerche artistiche!
 
                                                                                                             LC

 
< Prec.   Pros. >
.

Libri

Santa Sofia
Santa Sofia
AUTORE / Rowland J. Mainstone
Electa
Leggi tutto...
 















© 2008 Il Faro Verde
www.massimovolponi.it