mercoledý 19 dicembre 2018
 
 
.
Fusione in bronzo a cera persa



Fatta la statuina ora bisogna fargli una basa, sempre di cera, spessore 3/4 mm e larghezza in proporzione all'opera. Mettiamoci la scult e saldiamola (nella base) con un ferro ben caldo. In questi periodi, quando modelliamo,dobbiamo,ogni tanto, riporre la statuina nel frigo altrimenti si potrebbe modificare anche con il solo calore delle mani. A questo punto la base avrà da una parte la nostra scultura e niente dall'altra. E' in questa che noi metteremo i getti, uno per il bronzo e l'altro per l'aria, sempre saldati con un ferro ben caldo.


Il getto del bronzo dovrà avere un diametro di 1,5 cm e la lunghezza di 6 cm e quello dell'aria di 1 cm e la lungh sempre di 6 cm. Mettiamo il getto del bronzo in corrispondenza della parte ove appoggia la scult e il getto dell'aria in un lato della base. Se la scult è in piedi e/o laparte che appoggia alla base è sottile rinforziamo con un po di cera ma in modo tale che, una di bronzo, si possa togliere con una mola (tutto quello che facciamo di cera ritornerà di bronzo). Ora prendiamo la scult con la base e con i due getti e mettiamola a testa in giù (cosi andrà fusa).


I due getti in alto, la base al centro e la stat con la testa o altro verso terra. Nella parte più in basso (testa, gomito o altro)mettiamo, sempre saldato, un pezzetto di cera grosso come come un acino di mais (servirà per raccogliere eventuali impurità del bronzo).Ora procuriamoci un sacco di terrarossa dei campi da tennis Manto (a ttenti perchè ce ne sono di 2 qualità)presso un circolo del tennis o da chi vende materiale per i campi sportivi.

Poi procuratevi un sacco di scaiola e nel frattempo mettete la scult nel frigo e arrived al pross sabato ciao.



 
< Prec.   Pros. >
.

Libri

Ankon Borderline

Massimo Di Matteo 

"Ankon Borderline - Miti secolari e storie di una Città difficile-"

Il lavoro editoriale 

Leggi tutto...
 















© 2008 Il Faro Verde
www.massimovolponi.it