lunedì 27 gennaio 2020
 
 
.
Libro Bianco sulla creatività italiana

Produzione della cultura, ecco il Libro Bianco sulla creatività italiana

È il primo studio strutturato e sistematico sul settore economico della creatività in Italia, comparato con le politiche culturali predominanti nei paesi della Ue, con l'intento di passare da un atteggiamento votato meramente alla conservazione a politiche di produzione della cultura, con un incremento di occupazione, produzione di nuove idee e distribuzione delle stesse a livello internazionale. Commissionato dall'ex ministro Francesco Rutelli, il Libro Bianco sulla creatività italiana, redatto da una commissione presieduta da Walter Santagata, è stato recentemente presentato al ministro Sandro Bondi. Tra gli autori del rapporto Michele Trimarchi e Alessandra Puglisi per il settore musica e spettacolo, Severino Salvemini per il cinema, Guido Guerzoni, Martha Frel e il già citato Santagata - autore di numerosi testi nel Libro, tra cui il rapporto sulla moda scritto con Paola Borrione - per le strategie legate al Patrimonio Culturale, Erminia Sciacchittano per l'architettura. Per l'arte contemporanea firmano Angela Vettese, direttrice della Galleria Civica di Modena e Pier Luigi Sacco, professore di Economia dell'Arte all'università IUAV di Venezia e direttore scientifico di goodwill, che tracciano criticità e punti di forza del sistema italiano, con un occhio di riguardo per i giovani artisti, penalizzati da un sistema formativo che non sempre fa fronte alle esigenze di un mercato sempre più competitivo. Propongono, inoltre, alcune misure d'azione, dalle quali si deduce una visione improntata verso una sempre più crescente internazionalizzazione dell'arte italiana, a partire dalle nuove leve, che si realizzerebbe incoraggiando scambi frequenti tra il nostro paese e le realtà d'eccellenza oltreconfine che propongono programmi e residenze per artisti e curatori. È necessario, inoltre, catalizzare talenti esterni, come promuovere e sostenere i cavalli di razza nostrani, non solo nei primi passi, ma anche durante le fasi di consolidamento della carriera. Un altro degli obbiettivi è potenziare il sostegno del pubblico all'arte contemporanea. Si cita a tal proposito la PARC che dovrebbe sempre di più funzionare come un'agenzia del contemporaneo a tutto tondo. Infine gli autori toccano l'annoso problema fiscale, suggerendo condizioni che permettano alle gallerie italiane di essere più competitive. Il Libro Bianco sulla creatività italiana, di prossima pubblicazione, verrà presentato a Bologna, nel corso della fiera Arte Libro. Secondo Pier Luigi Sacco, attraverso il Libro Bianco si è delineata la prima strategia per le industrie creative e culturali del nostro paese, attraverso l'analisi delle criticità e la proposta di modelli di sviluppo per ciascun settore che ne fa parte e, contemporaneamente, con un approccio a 360 gradi che ha tenuto conto delle loro reciproche interdipendenze. Una curiosità: le immagini sono state scelte da Michelangelo Pistoletto.
 

 
< Prec.   Pros. >
.

Libri

La Promessa
La Promessa
Una storia di fede e d’amore di fine ’700
di Giorgia Coppari








Leggi tutto...
 















© 2008 Il Faro Verde
www.massimovolponi.it