luned́ 24 giugno 2019
 
 
.
RUMORI E SILENZI DELL’ANIMA

RUMORI E SILENZI DELL’ANIMA
Esposizione Internazionale d'Arte Contemporanea

dal 4 OTTOBRE al 4 DICEMBRE ‘08

INAUGURAZIONE     4 Ottobre ore 18,30

Presso il Jolly Hotel Ligure
Piazza Carlo Felice 85, TORINO


Presentazione critica di Sabrina Falzone,
Critico e Storico dell’Arte


Ospiti d’onore: Antonella Iozzo critico di BluArte e
Nadia Presotto giornalista del Corriere dell’Arte


Espongono:
Francesca Agovino, Georgia Alloro, Raffaella Bellani, Fabrizia Caleari, Kiara
Carbone, Amy Cohen Banker, Antonio Crepaldi, Albina Dealessi, Francesca Della Monica,
Andrea Erdas, Maria Gerardi, Gloria Giovanella, Marco Graglia, Lorella Libralesso,
Donato Lotito, Giovanni Prato, Nadia Presotto, Davide Profilo, Roberto Dario Rivoira,
Andrea Ruscitto, Marco Scaletti, Simone Viani, Eugenio Vignali, Agnés Weber


Artenuova, in collaborazione con Artigianando nell’Arte, presenta una nuova rassegna
di arti visive a Torino, interamente dedicata al tema dell’anima.
Il critico d’arte Sabrina Falzone, la mente del progetto espositivo, ci spiega che
“l’iconografia della mostra è legata allo stato d’animo dell’artista, alle sue
emozioni più profonde, quali la rabbia interiore, la ribellione agli schemi, la
gioia, il dolore”.
L’esposizione, inaugurata presso le eleganti sale del Jolly Hotel Ligure di Torino,
consente al grande pubblico di ‘avvicinarsi’ alle opere d’arte di autori
contemporanei non esclusivamente italiani, ma anche provenienti da altre parti del
mondo.
Dall’America arrivano i dipinti cromatici di Amy Cohen Banker e dalla Svizzera
un’opera di Francesca Della Monica, mentre è francese Agnés Weber, che esporrà
prossimamente anche a Roma tre suoi scatti in bianco e nero sul tema de “Il viaggio
dell’anima nell’altrove”.
Una pregnante ricerca onirica emerge dai lavori di Marco Graglia e di Eugenio
Vignali, mentre s’apprestano sulla via dell’introspezione umana gli artisti Donato
Lotito, Maria Gerardi e Raffaella Bellani. Sul tema dell’identità si cimentano,
invece, talenti come Georgia Alloro e Francesca Agovino, ma è nelle opere di Davide
Profilo e Albina Dealessi che l’anima si esprime con un grande impeto pittorico, che
si dissolve in un mite singhiozzo tendente alla monocromia in Nadia Presotto e Kiara
Carbone, non senza lasciarsi alle spalle un velo di malinconia, come accade nelle
realizzazioni artistiche di Simone Viani e Lorella Libralesso, o un folto strato di
riflessione interiore che si rivela più che mai in Gloria Giovanella e Andrea
Ruscitto.
Se nel bianco e nero di Fabrizia Caleari esprime tutta se stessa e il silenzio beato
della sua anima, con un distacco universale dai rumori dell’esistenza, il “Tuffo” di
Andrea Erdas allude palesemente al peregrinare dell’anima nel mare dell’incertezza.

 

COCKTAIL E INGRESSO GRATUITO

 
< Prec.   Pros. >
.

Libri

IL BAMBINO CHE SEPPELLIVA CHITARRE

IL BAMBINO CHE SEPPELLIVA CHITARRE

Sergio Cardinali 

EDIZIONI CREATIVA Collana LE PLEIADI 

Leggi tutto...
 















© 2008 Il Faro Verde
www.massimovolponi.it