giovedý 20 giugno 2019
 
 
.
Mario Ferrante

La Città, gli angeli ed il filo rosso
Mario Ferrante – Opere recenti
Ancona, Galleria Art.é
dal 25 Ottobre al 15 Novembre 2008
Dopo lo straordinario successo di pubblico e critica della Festa Mobile, una sorta di ductus ascensionale che nel 2007 ha attraversato la penisola toccando le più importanti sedi museali di Napoli, Roma e Milano, l’arte di Mario Ferrante torna da protagonista ad Ancona, il 25 ottobre prossimo - presso la Galleria Art.è - con una suggestiva rassegna di opere per lo più inedite.
 
L’esposizione consta di un ciclo di 21 oli ed acrilici su tela e di 5 acquerelli e chine di studio su carta, un’esaustiva antologica che si propone quale segno distintivo dell’ultima  produzione dedicata ai luoghi di ritrovo della città – le nuove agorà del XXI secolo – autentiche quinte scenografiche per gli incontri del popolo della notte, giovani e meno giovani afflitti dal disagio della contemporaneità.
 
E’ un linguaggio figurale, quello che Mario Ferrante oggi presenta, aperto alla contaminazione di ogni localismo etnico ed identitario, una pittura che diventa schermo lucido di segni ed equilibri compositivi legati da un invisibile filo rosso, dove lirica e narrazione si compenetrano.  
 
Tiziana Torcoletti, art promoter dell’artista italo-carioca, addiviene così - selezionando le opere della rassegna - ad una composizione icastica del racconto metropolitano che per densità e complessità testimonia l’appassionata ricerca dell’artista nel comporre un’istantanea sul modernismo.   
 
Diversi gli Enti coinvolti nell’iniziativa: la Provincia ed il Comune di Ancona in primis, che attraverso il loro patrocinio si rivelano sostenitori delle avanguardie,  promuovendone sviluppo ed integrazione. 

La Città, gli angeli ed il filo rosso
Mario Ferrante – Opere recenti
 
Mostra a cura di: Francesco Giulio Farachi,  Massimo Rossi Ruben


Catalogo: Gangemi Editore, Roma
 

 
< Prec.   Pros. >
.

Libri

101 storie sulle Marche

101 storie sulle Marche
che non ti hanno mai raccontato

Marina Minelli

 

Leggi tutto...
 















© 2008 Il Faro Verde
www.massimovolponi.it