venerdý 14 dicembre 2018
 
 
.
Il vetro in Europa
Oggetti, artisti e manufatti dal 1400 al 1930 S. Ciappi nel Sei e Settecento si assiste alla frequente circolazione delle maestranze e degli oggetti stessi. Si sviluppano così in tutta Europa altri autonomi centri di attività, nei quali le tecniche e le innovazioni veneziane si aggiungono alle tradizioni locali Electa Editrice
Nella collana dei Grandi Repertori questo volume è il primo ad avere un taglio risolutamente internazionale. Se nel Quattro e Cinquecento è infatti Venezia a primeggiare come centro artistico del vetro, nel Sei e Settecento si assiste alla frequente circolazione delle maestranze e degli oggetti stessi. Si sviluppano così in tutta Europa altri autonomi centri di attività, nei quali le tecniche e le innovazioni veneziane si aggiungono alle tradizioni locali, come in Boemia, nei Paesi Bassi, in Francia, poi anche in Inghilterra e Spagna. Lo splendido volume traccia un percorso in costante alternanza tra gli avvenimenti artistici e quelli tecnici, volti a dimostrare la fondamentale importanza degli spostamenti dei maestri vetrai in Europa, responsabili della circolazione e della diffusione di conoscenze, di sperimentazioni e della lenta, ma costante, trasformazione di questo materiale; esso, però, riproduce soprattutto i pezzi più importanti, provenienti dai musei di tutta Europa. Ampio spazio è anche dato ai vetri otto e novecenteschi, oggi molto presenti sul mercato antiquario e ricercati dai collezionisti.
 
< Prec.   Pros. >
.

Libri

IL BAMBINO CHE SEPPELLIVA CHITARRE

IL BAMBINO CHE SEPPELLIVA CHITARRE

Sergio Cardinali 

EDIZIONI CREATIVA Collana LE PLEIADI 

Leggi tutto...
 















© 2008 Il Faro Verde
www.massimovolponi.it